Ammissioni all'Associazione Italiana Traduttori e Interpreti

L'accesso all'AITI in qualità di socio ordinario è aperto ai professionisti che soddisfino i requisiti di qualifica ed esperienza indicati dallo Statuto e che superino una prova di ammissione. L'AITI accoglie, in qualità di soci aggregati, studiosi ed esperti di traduzione e materie attinenti, Istituzioni Universitarie e Istituti di Traduzione e Interpretariato.

Le domande di ammissione vanno presentate alla Sezione regionale in cui il professionista è residente o svolge abitualmente la propria attività. Per ottenere il modulo di domanda, è necessario rivolgersi alla Sezione regionale competente.

Le domande di ammissione sono vagliate collegialmente dal Consiglio Direttivo Regionale competente e sottoposte per l'approvazione definitiva alla Commissione Nazionale Ammissioni.

A norma di Statuto, il candidato dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità di non svolgere, ad alcun titolo, attività di intermediazione a scopo di lucro (art. 5).

 

Requisiti per presentare la domanda di ammissione

Le domande di ammissione vengono esaminate sulla base della documentazione presentata, della frequenza e della qualità dei lavori svolti nonché della congruità dei compensi percepiti.

L'esperienza professionale va documentata mediante fatture, certificati di servizio e referenze dei committenti, lettere di incarico e/o contratti.

Traduttori tecnico/scientifici

I candidati in possesso dei titoli e dei requisiti richiesti devono sostenere una prova scritta di idoneità professionale.

La prova consiste nella traduzione di due testi afferenti a uno o due degli otto macrosettori indicati di seguito.

Qualora venga indicato dal candidato un solo settore, entrambi i testi verteranno su di esso. I macrosettori sono:

  1. economico-finanziario
  2. giuridico
  3. tecnico
  4. medico
  5. scientifico
  6. informatica e telecomunicazioni
  7. saggistico-letterario
  8. politico-sociale

La prova ha luogo in un'unica combinazione linguistica (es.: inglese > italiano nei macrosettori economico-finanziario e tecnico).

Per ogni sessione il candidato non può sostenere più di una prova.

I testi scelti saranno trasmessi al candidato via e-mail il giorno della prova.

La lunghezza di ciascun testo è di una cartella (25 righe, 55 battute) e il tempo a disposizione per l'intera prova è di tre ore, entro le quali i testi tradotti devono essere rispediti all'indirizzo e-mail indicato.

Le prove si svolgono secondo criteri uniformi su tutto il territorio nazionale; i testi vengono scelti tra quelli disponibili nella banca testi nazionale.

I criteri di correzione degli elaborati vengono resi noti ai candidati all'atto della prova; gli elaborati restano anonimi e sono contraddistinti da un codice inserito nel nome file.

La prova viene valutata da un correttore designato dalla Commissione Nazionale Ammissioni dell'AITI e superata dal candidato quando ogni testo tradotto abbia raggiunto un punteggio minimo di 80/100.

Il giudizio sugli elaborati è insindacabile.

L'esito della prova sarà comunicato al candidato entro 6-8 settimane. Il candidato respinto ha facoltà di visionare la prova corretta facendone richiesta alla CNA entro 15 giorni dalla comunicazione del risultato.

Il candidato che non dovesse superare la prova di idoneità professionale può ripresentarsi dopo 12 mesi per una combinazione linguistica diversa dalla precedente e dopo due anni per la medesima combinazione linguistica della prova non superata.

Traduttori editoriali

È richiesta la pubblicazione di due libri per ogni lingua o genere.

Interpreti di conferenza

In base alla documentazione prodotta, gli interpreti vengono distinti in simultaneisti o consecutivisti.

L'interprete che documenti un equivalente numero di giornate per ambedue le specialità (simultanea e consecutiva) viene inserito nell'elenco degli interpreti di conferenza.

Interpreti di trattativa, Interpreti di comunità, Interpreti di tribunale, Interpreti della lingua dei segni

Soci praticanti

Il passaggio alla categoria dei Soci Ordinari deve avvenire entro tre anni dall'iscrizione, documentando l'esperienza professionale acquisita nei termini previsti per le varie categorie professionali e, per i traduttori tecnico/scientifici, sostenendo e superando la prova di idoneità professionale.

Documenti da allegare alla domanda di ammissione